︎︎︎ MELA SONA
O BATOCCHIA






La pianta madre è stata ritrovata nel comune di Foligno. La sua origine è sconosciuta, ma era comunque conosciuta e coltivata in tutta la Valnerina, dove però attualmente sono rimaste poche piante singole. L’albero è vigoroso e molto rustico, a portamento espanso e alternante nella produzione. Il frutto è di media pezzatura, di forma allungata, ovoidale. La buccia è spessa e cerosa, di colore giallo verde, con forti sfumature rosso brillante. A maturità i semi si staccano dall’ovario e producono il singolare rumore percepibile se si scuote il frutto. Il peduncolo è di media lunghezza inserito in una cavità piccola e poco aperta. La cavità calicina è quasi inesistente. La polpa è bianca, croccante, aromatica, non troppo succosa, ma di buona qualità. Questa mela viene raccolta ad ottobre , si conserva egregiamente in fruttaio e si comincia a consumare in dicembre. Quando è matura, la cera che copre la buccia si scioglie e sprigiona un intenso profumo di narciso. Adatta alla conservazione, era molto conosciuta e usata per la cottura e per i dolci a base di mele, tipo la ‘Rocciata’, grazie alla consistenza della sua polpa e al suo aroma. Da utilizzare anche per deodorare la casa, bruciandone la buccia, o da tenere nei cassetti per profumare la biancheria.

The mother plant was recovered in the area of Foligno (Perugia). Its origin is unknown but it was certainly known and cultivated all around the Valnerina area, where today only a few individual specimens are left. The tree is vigorous and very hardy; it has spreading habit and crops on alternate years. The fruit is of medium size, an elongated, egg shape. The skin is thick and waxy, a yellow-green colour with bright red shading. The stem is medium and inserted in a small and not too open cavity. The calyx is almost nonexistent. When the apple is mature, the seeds come off of their seed-bearing ovary and make their recognizable sound if the fruit is shaken. The flesh is white, crisp, aromatic and not too juicy but of good quality. This apple is harvested in October, it stores very well in the fruit-house and it is ready for eating in December. Suitable for preserving, this variety was very well known for cooking and for apple-based pastry, such as Rocciata, thanks to the firmness of its flesh and to its aroma. It is also used to deodorize the house by burning its skin or to keep with the clothes as a pot-purri.