︎︎︎ PERA
DEL CURATO

(Sin. Spadona d'inverno)



La pianta madre è stata ritrovata nel comune di Pieve S.Stefano (AR), ma è diffusa in tutta l’area collinare e montana, tra Toscana e Umbria. Molto frequente è anche nelle zone dell’Amerino e al sud dell’Umbria.  In definitiva è diffusa in tutto il centro Italia. E’ probabilmente di origine francese, molto ben adattata alle nostre condizioni. L’albero è vigoroso, irregolare, ad elevata produttività.

Il frutto è grande, di forma allungata piriforme, con peduncolo lungo e grosso, caratteristicamente piantato di lato rispetto alla sommità del frutto, quasi a becco d’uccello. La cavità calicina è grande e aperta. La buccia è spessa,  di colore verde chiaro omogeneo, a volte con puntinature rossicce. Carattere distintivo è la presenza di una striatura grigio rugginosa, che parte dalla base del peduncolo e arriva quasi sempre alla  cavità calicina. La polpa  è bianca, non troppo granulosa, succosa e zuccherina.  Viene raccolta tardi, matura da novembre  a gennaio, si conserva molto bene in fruttaio.

Particolarmente adatta alla cottura, di norma era coltivata proprio a questo scopo.
The mother plant was recovered in the area of Pieve Santo Stefano (Arezzo) but it is widespread in all the hilly and mountainous areas between Tuscany and Umbria. It is also very common in the areas of Amerino and in Southern Umbria. All in all it is widely known in all of North-Central Italy. It may be of French origin and it adapted very well to the Italian climatic and soil conditions. The tree is vigorous, irregular and highly productive. The fruit is large in size, elongated and pear-shaped. Its stem is long and thick and is typically attached sideways with respect to the top of the fruit, almost as the beak of a bird. The calyx is large and open. The skin is thick, an even light green colour at times with reddish dotting. A distinctive characteristic is the presence of a grey-russeted stripe that starts from the base of the petiole and reaching almost always the calyx. The flesh is white, not too granular, juicy and sugary. It is harvested late and ripens between November and January. It keeps very well in the fruit-house. This fruit is particularly suitable for cooking and was generally cultivated for this purpose.