Chi siamo

About us




  • 40 anni di ricerche
  • 130 varietà in estinzione
  • 580 piante da frutto rarissime
  • 1 patrimonio biologico inestimabile

🇮🇹
Una ricerca sulle vecchie varietà locali di piante da frutto cominciata 40 anni fa nel Centro Italia. Una corsa contro il tempo per salvare queste piante dalla loro scomparsa definitiva. Come gli archeologi ricostruiscono una civiltà da un frammento, "Archeologia Arborea" da una piccola mela ha riscoperto mondi e culture di intere comunità. Sono stati privilegiati i luoghi ancora abitati da anziani agricoltori. Parlando, ma soprattutto ascoltando i loro racconti e testimonianze, abbiamo riallacciato il filo della memoria interrotto tra vecchie e nuove generazioni. La ricerca in antichi poderi abbandonati, orti dei monasteri o antichi luoghi di coltivazione distrutti dallo sviluppo industriale ha portato alla luce alberi testimoni ormai muti della antica cultura rurale. Ogni giorno scoprivamo quanto straordinario fosse il patrimonio genetico e culturale e quanto forte fosse il pericolo di scomparsa definitiva. Ritrovando decine di varietà di mele, pere, fichi e altre specie, è stata costituita una Collezione frutteto e una Fondazione ONLUS che si prende cura di questo tesoro. Negli anni abbiamo organizzato mostre pomologiche, conferenze, ricerche e partecipato a progetti nazionali e internazionali, continuando la nostra ricerca. Abbiamo scritto e hanno scritto su di noi articoli, reportage, documentari e libri. Il grande frutteto di Archeologia Arborea è diventato un serbatoio di geni e cultura, da condividere con le nuove generazioni. Un patrimonio unico di biodiversità che, per continuare a sopravvivere, ha bisogno del vostro aiuto.


🇬🇧
A research on old local varieties of fruit plants began 40 years ago in Central Italy. A race against time to save these plants from their final disappearance. As archaeologists reconstruct a civilization from a fragment, "Arboreal Archeology" from a small apple has rediscovered the worlds and cultures of entire rural communities. Places still inhabited by elderly farmers were privileged. Speaking, but above all listening to their stories and testimonies, we have reconnected the thread of memory interrupted between old and new generations. Research in ancient abandoned farms, monastery gardens or ancient cultivation sites destroyed by industrial development has brought to light trees that are now silent witnesses of the ancient rural culture. Every day we discovered how extraordinary the genetic and cultural heritage was and how strong the danger of definitive disappearance was .

Finding dozens of varieties of apples, pears, figs and other species, an orchard collection and a non-profit foundation has been set up to take care of this treasure. Over the years we have organized pomological exhibitions, conferences, researches and participated in national and international projects, continuing our research. We have written and have written about us articles, reports, documentaries and books. The large orchard of Arboreal Archeology has become a reservoir of genes and culture, to be shared with the new generations. A unique heritage of biodiversity that needs your help to continue to survive.


La fondazione - The foundation

I progetti - The projects

Premi e riconoscimenti - Awards

Statuto e bilanci - Statute and budgets